Digitale terrestre: arrivano i canali test per verificare il supporto al DVB-T2

translation missing: it.blogs.article.author_on_date_html

Sul digitale terrestre stanno arrivando due canali che permetteranno di verificare la compatibilità di decoder e TV con il DVB-T2, il nuovo standard che l'Italia adotterà (a meno di cambiamenti) nel 2022 - QUI è disponibile la nostra guida. Da oggi è già attivo il "cartello" test disponibile sul Mux Mediaset 4 al canale 200. Dal 17 gennaio si aggiungerà anche il canale 100 sul Mux 1 Rai. Per ricevere le due nuove entrate è consigliabile effettuare una sintonizzazione completa di tutte le frequenze.

 

Il segnale veicolato dai due canali è a risoluzione 720p e utilizza il codec HEVC con il profilo Main 10 (quindi capace di gestire i 10-bit). Se il prodotto utilizzato, televisore o decoder, riesce a ricevere il canale e a mostrare il messaggio su schermo, allora significa che non ci sarà bisogno di cambiarlo in quanto già compatibile con il futuro standard. Se il canale non viene visualizzato o si legge che "Il numero non è disponibile" sarà invece necessaria la sostituzione con un dispositivo dotato di sintonizzatore DVB-T2 capace di supportare HEVC con profilo Main 10. I prodotti non compatibili sono infatti incapaci di memorizzare la frequenza dei canali.

In alcuni casi è possibile che le numerazioni LCN 100 e 200 siano già occupate da altri canali. I TV e i decoder dovrebbero segnalare il conflitto e consentire agli utenti di scegliere cosa visualizzare alle due posizioni. Se dopo la sintonia completa i canali risultano occupati ma non dai "cartelli" test, è opportuno controllare che la loro posizione non sia stata spostata su altre numerazioni.

translation missing: it.blogs.article.list_tags_post

Scroll To Top

params.svg
Panel Tool
Float header
Float topbar
Default Boxed Large Boxed Medium